U.T.I.C.

L'Unità di Terapia Intensiva Cardiologica (UTIC) è dotata di 8 posti-letto attrezzati (+ uno contumaciale) tutti dotati di tecnologia all'avanguardia per il monitoraggio in continuo.

Il monitoraggio in continuo è attivo per: Elettrocardiogramma, Pressione Arteriosa non invasiva, Saturazione di Ossigeno e Parametri invasivi (pressione arteriosa cruenta,  pressione venosa centrale). Il sistema di acquisizione dei dati dell’elettrocardiogramma ne consente anche la registrazione (sistema di registrazione full discloser), che li rende consultabili successivamente in qualsiasi momento.

Tutti i dati acquisiti, vengono convogliati in una centrale di monitoraggio che consente la visualizzazione in tempo reale e continua dello stato del paziente, dotata, tra l’altro, di sistemi di allarme, luminosi e sonori, che segnalano qualsiasi evento che si discosti dalla normalità. Le stanze sono disposte a raggiera attorno alla console centrale di monitoraggio, dove staziona il personale infermieristico, per consentire anche la sorveglianza dei pazienti a vista e con telecamere a circuito chiuso. La centralina è inoltre collegata a monitor esterni che consentono la visualizzazione dei dati nella stanza del medico di guardia.

Le stanze sono fornite di telefono, tv e cambio biancheria.

 

Attività

Le attività dell’Unità Coronarica, rese possibili dall’interazione tra varie figure professionali (cardiologi dell’alta intensità di cura, emodinamisti, elettrofisiologi, cardiochirurghi, cardioanestesisti, tecnici della sala di emodinamica ed infermieri), comprendono:

  • Gestione interventistica delle sindromi coronariche acute il cui trattamento, in alcuni casi, può beneficiarsi, oltre che della terapia farmacologica, anche dell’utilizzo della rivascolarizzazione in urgenza (angioplastica, Stent, bypass).
  • Gestione interventistica delle aritmie ventricolari minacciose per la vita;
  • Gestione e trattamento di aritmie e blocchi cardiaci;
  • Gestione scompenso cardiaco congestizio refrattario alla terapia (medica) convenzionale con utilizzo di alta tecnologia: Ultrafiltrazione, NIV; C-PAP
  • Scompenso cardiaco acuto: edema polmonare acuto; insufficienza ventricolare grave e shock cardiogeno.
  • Diagnosi coronaropatie e disturbi del ritmo cardiaco, grazie ai laboratori di emodinamica e di elettrofisiologia

 

Attrezzature

Il Reparto è dotato di:

  • Attrezzature per monitoraggio cruento ed incruento dei parametri cardiorespiratori (visualizzazione in tempo reale e registrazione)
  • Sistema per ultrafiltrazione
  • Sistema per Ventilazione non invasiva ed invasiva
  • Contropulsatore aortico
  • Una rete informatica, accessibile a tutti gli operatori autorizzati e forniti di password che permette la visualizzazione in tempo reale dei risultati degli esami di laboratorio, dei referti del servizio di radiologia e delle immagini radiografiche.

 

Servizi e procedure

Laboratorio di Emodinamica Interventistica per l’esecuzione, 24 ore su 24, di studio emodinamico e coronarografico urgente, con eventuale angioplastica primaria o di “salvataggio”, indirizzando il paziente eventualmente all’intervento cardiochirurgico d’urgenza. Nel laboratorio di emodinamica è possibile inoltre, lo studio con esame coronarografico in elezione per i pazienti ricoverati.

Laboratorio di Elettrofisiologia con impianto, 24 ore su 24, di pacemaker temporanei e convenzionali, monocamerali o bicamerali, di pacemaker biventricolari per il trattamento dello scompenso cardiaco (RCT), di defibrillatori impiantabili (ICD) per l’interruzione delle aritmie ventricolari e sopraventricolari sostenute e per la prevenzione della morte improvvisa.

Nel laboratorio di elettrofisiologia viene svolta anche attività diagnostica (valutazione presenza di disturbi di formazione e/o trasmissione dell’impulso elettrico) oltre che interventistica.

 

Principali patologie trattate

L’UTIC accoglie pazienti acuti provenienti dal Pronto Soccorso, da visite specialistiche ambulatoriali, per trasferimento diretto o tramite il Servizio di Emergenza Regionale “118” e da altri Ospedali. Assorbe, infine, tutti i pazienti con complicanze maggiori derivanti dalle procedure invasive di emodinamica ed elettrofisiologia.

In Terapia Intensiva Coronarica (UTIC) vengono quindi ricoverati pazienti in condizioni critiche, determinate, ad esempio, da sindrome coronarica acuta, angina instabile, aritmie minacciose per la vita, edema polmonare acuto, embolia polmonare, tamponamento cardiaco che richiede un monitoraggio ed un trattamento intensivo. Oltre all’assistenza ai pazienti in terapia intensiva, si svolge un’attività diagnostica, grazie ai laboratori di emodinamica e di elettrofisiologia ed elettrostimolazione.

Responsabile

Staff

Dott. Giovanni Cunto
Dott. Gaetano De Fazio
Dott.ssa Concetta Iuliano
Dott.ssa Giovanna Nittolo
Dott. Dimitris Christodoulakis