Ricerca Scientifica

La Casa di Cura Montevergine svolge attività di ricerca scientifica in ambito cardiovascolare, per contribuire al progresso delle conoscenze e garantire un coerente livello di aggiornamento delle competenze offerte al paziente

La Casa di Cura Montevergine svolge attività di ricerca scientifica in ambito medico, per contribuire in modo originale al progresso delle conoscenze nel campo delle malattie cardiovascolari, garantire ai pazienti un livello di aggiornamento delle competenze coerente e offrire processi diagnostici e terapeutici in linea con i migliori standard nazionali e internazionali.

I campi tradizionali di ricerca identificati e promossi, nel recente passato, dal Comitato Scientifico dell'Azienda sono:

  • Cardio-Oncologia
  • Valutazione del danno cognitivo nella rivascolarizzazione carotidea
  • Caratterizzazione di nuovi bio-marcatori dell'efficacia della re-sincronizzazione miocardica
  • Valutazione di nuovi dispositivi per il trattamento della malattia coronarica e delle disfunzioni valvolari
  • Utilizzo di cellule staminali nell'insufficienza cardiaca
  • Ottimizzazione delle tecniche chirurgiche per la cura della valvulopatia aortica

L'Azienda ha in corso da tempo un programma di ricerca e formazione in collaborazione con l'Università Federico II di Napoli, Dipartimento di Scienze Biomediche Avanzate.

Per il biennio 2017-18, l’Azienda intende rafforzare il ruolo della ricerca, affiancando al personale dei Reparti una “Unità di Ricerca Clinica” (Clinical Research Unit) dedicata all’ottimizzazione dei dati, alla loro analisi statistica e alla loro traslazione a beneficio del paziente e della comunità scientifica internazionale.

E’  stato anche avviato un regolare programma di Seminari tenuti da ricercatori italiani e stranieri sui più attuali temi di fisiopatologia, clinica e terapia cardiovascolare.

Agli studi clinici controllati (randomized controlled clinical trials) e ai Registri di patologia già in corso di attuazione, si affiancheranno nuove ricerche epidemiologiche sui fattori di rischio e/o di protezione (sia congeniti che acquisiti) delle malattie cardiovascolari, con partuicolare attenzione ai rapporti tra stili di vita (fumo, alcol, dieta mediterranea, attività fisica e sportiva) e trattamenti chirurgici e farmacologici.