Prevenzione Cardiovascolare: A Montella l’ottava giornata

13 gennaio 2018

Imparare a tenere sotto controllo alcuni 'nemici del cuore' come pressione arteriosa, glicemia, colesterolo e peso, un''attenzione' che può ridurre significativamente l’incidenza della mortalità, tenendo conto che le malattie cardiovascolari, sono responsabili del 44% dei decessi nel nostro Paese. E’ stata incentrata sull’informazione e la prevenzione l’ottava giornata del cuore che ha visto la Montevergine in prima linea a Montella, importante centro dell’Alta Irpinia, dove sono stati effettuati gratuitamente elettrocardiogramma e visita cardiologica. E’ stato il primo appuntamento del nuovo anno, fino ad ora sono state circa 1000 le persone che hanno usufruito degli screening gratuiti che si sono svolti su tutto il territorio campano. Durante la giornata di prevenzione, si è svolto anche un convegno sull’emergenza sangue curato dal responsabile della cardiochirurgia della Clinica Montevergine, il dott. Carlo Zebele, che ha visto la partecipazione tra gli altri di Silvestro Volpe primario del reparto immunotrasfusionale dell’ospedale Moscati, del cardiologo il dott. Pino Rosato, del dott. Walter De Simone nefrologo, della dottoressa del 118 Carmela Cardellicchio, egregiamente coordinati dal presidente della Misericordia di Montella Flavio Lombardi, che ha fortemente voluto l’evento. Tre medici esperti, due cardiochirurghi, Alessandro Nava e Francesco Iorio, e un cardiologo Giuseppe Cannizzaro, hanno visitato più di 90 persone dalle 9 alle 14, coadiuvati dalle caposala, Rosella Annese e Maria Teresa Iuliano. "Questa campagna di prevenzione ha raggiunto un obiettivo di grande rilevanza – afferma il dott. Antonio Merlino, Amministratore Delegato di Montevergine - l'opportunità di raggiungere facilmente un ampio target di popolazione rafforzando così la prevenzione primaria a livello locale.